blog-background.png

SUOM 2019, Confronti Di Idee Su Smart Metering e Digitalizzazione

Mauro Bozzola
By Mauro Bozzola - 23-ott-2019 9.49.28

IMG20191017114726

In occasione dell’evento Smart Utility Open Meter, giunto quest’anno alla sua settima edizione, tenutosi alla Centrale dell’Acqua di Milano lo scorso 17 ottobre e avente come tema lo Smart metering all’interno del trend di digitalizzazione delle utility, è intervenuto Vincenzo Quintani, Vice Presidente di ANIE CSI e coordinatore di SMG (Smart Metering Group).

Quintani ha sottolineato l’importanza sempre crescente dello Smart Utility Open Meter e cosa quest’ultimo rappresenti per tutti gli operatori. Nello specifico, per il settore dello smart metering, senza dubbio molto particolare per la specificità delle dinamiche che avvengono al suo interno, lo SUOM rappresenta un’occasione unica di confronto fra i diversi player, offrendo al contempo interessanti opportunità per chi deve effettuare scelte operative e di investimento nel breve, medio e lungo termine. Inoltre, “il confronto rappresenta da sempre qualcosa di molto stimolante per tutti gli attori che vi partecipano” – ha affermato il coordinatore di SMG – “L’anno scorso ci siamo concentrati sui problemi conseguenti all’introduzione del Decreto 93, che rappresentava sicuramente il tema del momento, quest’anno su quello della digitalizzazione degli smart meter. Sono convinto che la digitalizzazione porterà non solo all’ottimizzazione della rete di distribuzione ma favorirà l’introduzione di nuovi business model; ritengo in particolare che una rete smart rappresenti un fattore abilitante per le smart city e quindi un’infrastruttura fondamentale”.

Quintani, anche durante i ringraziamenti in chiusura dei lavori, si è soffermato sull’importanza di avere un confronto anche tra i differenti livelli della supply chain, quali possono essere le utilty, i produttori e l’Autorità, specialmente in un settore molto particolare quale è quello dello smart metering, dove non è possibile fare affidamento, almeno per il momento, su standard internazionali ben definiti come avviene in altri campi, ma c’è assoluto bisogno delle esperienza portate dagli attori del settore che operano sul campo e sperimentano le varie tecnologie.

Lo Smart Utility Open Meter è stato concepito proprio nel nome di quello che è lo spirito dello Smart Metering Group, ovvero il confronto di idee fra tutte le sue componenti.